Visita altri paesi: Bulgaria | Cambogia | Cina | Colombia | Etiopia | Russia | Ucraina | Vietnam

Documentazione necessaria

 

Passaporto: necessario, con validità residua di almeno sei mesi al momento dell’arrivo.

Visto di ingresso: è necessario il visto d’ingresso, sia per turismo sia per affari che può essere unicamente rilasciato dagli uffici diplomatico/consolari del Paese presenti in Italia. Le autorità indiane non rilasciano visti all’arrivo in aeroporto. Il visto va richiesto all’Ambasciata d’India a Roma (tel. 06 488 4642; fax 06 481 9539; amb.office@indianembassy.it; Via XX Settembre 5, 00187 Roma) o al Consolato Generale indiano a Milano (tel. 02 8057691; Via larga 16, 20122 Milano). Per il rilascio del visto è necessario: il passaporto con validità minima residua di almeno sei mesi o più lunga secondo la durata del viaggio, che abbia pagine libere per apporre il visto e due foto formato tessera.

Il visto per turismo viene concesso per un periodo massimo di 6 mesi e costa 50 Euro. Il visto per affari viene concesso per un periodo massimo di un anno e costa 80 Euro. Il visto della durata di cinque anni, concesso occasionalmente, costa 160 Euro. Il visto di transito viene concesso per un periodo massimo di 3 giorni e costa 12 Euro. L’estensione del visto turistico in loco è molto difficile. Il rilascio del visto turistico all’arrivo in aeroporto non è possibile.

Essa deve contenere le generalità esatte dei richiedenti (vedi l’annesso modulo, in fondo a questo fascicolo).

Nella fase iniziale è necessario compilare il modulo e procedere all’autodichiarazione della propria situazione allegando:

  • una fotografia recente
  • copia libretto di famiglia
  • copia della notifica di tassazione
  • copia dell'ultimo certificato di salario
  • il consenso a poter chiedere informazioni

In seguito prima del rilascio dell’autorizzazione provvisoria per accogliere un minore in affidamento preadottivo si dovrà produrre:

  • la biografia personale
  • il certificato di domicilio
  • l'estratto dell'ufficio esecuzioni e fallimenti
  • l'estratto del casellario giudiziale
  • il questionario medico (certificato)
  • l'obbligo di mantenimento