Visita altri paesi: Bulgaria | Cambogia | Cina | Colombia | Etiopia | Russia | Ucraina | Vietnam

Procedura d’adozione secondo la Convenzione dell’Aia

 

Invio della domanda d'adozione in India per l'ottenimento dell'autorizzazione provvisoria, necessaria per accogliere un bambino straniero in vista d'adozione in India all'Ufficio del tutore ufficiale (Autorità centrale del Cantone Ticino) 6501 Bellinzona

Rapporto di valutazione sociale: uno specialista (assistente sociale) è incaricato dall'Ufficio del tutore ufficiale di svolgere l'inchiesta psico-sociale con il coinvolgimento di uno psicologo del Servizio medico psicologico.

L’Ufficio del tutore ufficiale valuta l'idoneità e se ci sono i requisiti necessari formalizza l'autorizzazione provvisoria per l'affidamento di un minore straniero in vista d'adozione in India

L'identità del minore è conosciuta si fa l'autorizzazione provvisoria già con il nome del fanciullo Autorizzazione provvisoria "generica" se i dati del minore sono sconosciuti

Rifiuto del rilascio dell'autorizzazione provvisoria.

L'Ufficio del tutore ufficiale, con la collaborazione della famiglia e dell'ente intermediario, prepara un dossier sui futuri genitori adottivi comprendente l'autorizzazione provvisoria o definitiva, il rapporto di valutazione sociale e altri documenti necessari a dipendenza del Paese, tradotti e con le autenticazioni/le legalizzazioni / le postille necessarie

Contro la decisione è dato ricorso al Consiglio di Stato nel termine di 15 giorni dall’intimazione.

Il dossier sui genitori adottivi é trasmesso all'Autorità centrale federale a Berna, che lo esamina prima di spedirlo all'Autorità centrale del Paese d'origine del minore.

Decisione di "matching": dal momento in cui l’identità del fanciullo è conosciuta e i consensi richiesti sono stati ottenuti, e i genitori adottivi hanno accettato di accogliere il fanciullo, l’Ufficio del tutore ufficiale decide se la procedura può proseguire.

Decisione di "matching" positiva Decisione di "matching" negativa

Autorizzazione all'adozione in India da parte dell''Ufficio del tutore ufficiale se l'adozione in India è pronunciata nel Paese d'origine del minore

Il Paese d'origine del fanciullo non pronuncia l'adozione in India

Contro la decisione è dato ricorso al Consiglio di Stato nel termine di 15 giorni dall’intimazione.

Genitori adottivi svizzeri: documento d'entrata rilasciato dall'Autorità centrale federale.

Genitori adottivi stranieri: la Sezione dei Permessi dell'immigrazione, 6501 Bellinzona rilascia un visto d'entrata e garantisce il rilascio di un permesso di dimora-soggiorno.

La Sezione dei permessi dell'immigrazione, 6501 Bellinzona rilascia un visto d'entrata e garantisce il rilascio di un permesso di dimora - soggiorno.

Comunicazione all’autorità centrale federale al servizio dei permessi e dell’immigrazione e all’Ufficio del tutore ufficiale/Commissione tutoria regionale

Dopo l’entrata in Svizzera: l’Ufficio del tutore ufficiale rilascia l’autorizzazione definitiva per l'affidamento di un minorenne straniero in vista di adozione in India, e informa la Sezione dei permessi e dell’immigrazione e alla

Commissione tutoria regionale.

Istituzione di una misura di curatela in caso d'adozione in India per almeno un anno conformemente all’art.

Istituzione di una misura di tutela fino all’adozione in India e per almeno un anno giusta l’art. 368 CCS.

Designazione del tutore ufficiale di zona qualen rappresentante legale del minore.

Collocamento famigliare preadottivo del minore fino alla adozione in India.