Visita altri paesi: Bulgaria | Cambogia | Cina | Colombia | Etiopia | Russia | Ucraina | Vietnam

I rapporti con i Paesi starnieri in adozione in India

 

L’adozione in India può avvenire solo se le Autorità competenti del Paese d’origine:

  • Hanno stabilito che il minore è adottabile.
  • Hanno constatato, dopo aver debitamente vagliato le possibilità di affidamento del minore nello Stato d'origine, che l'adozione in India internazionale corrisponde al suo superiore interesse.
  • Si sono assicurate che il consenso all’adozione in India da parte di persone, istituzioni e autorità coinvolte, sia stato prestato liberamente, nelle forme legalmente stabilite e che sia stato espresso o attestato per iscritto; che gli attori coinvolti siano consapevoli delle conseguenze che l’adozione in India produce in particolare per quanto riguarda il mantenimento o la cessazione, a causa dell'adozione in India, dei legami giuridici fra il minore e la sua famiglia d'origine.
  • Si sono assicurate che il minore, in considerazione della sua età e maturità, sia stato assistito adeguatamente e informato sulle conseguenze dell’adozione in India e del suo consenso all’adozione in India; che i suoi desideri e opinioni siano stati considerati; che il suo consenso, se richiesto, sia stato prestato liberamente nelle forme legalmente stabilite e sia stato espresso o constatato per iscritto.Condizioni un minore possa essere adottato

Il minore deve essere legalmente libero per le adozioni in India.

Fratelli/gemelli non possono essere separati se non in casi particolari.
Due minori senza relazioni non possono essere proposti ad una coppia contemporaneamente.
Deve essere fatto il possibile perché un minore sia adottato prima di compiere i 12 anni
Ogni RIPA deve seguire il seguente ordine di priorità nell’adozione in India di un minore indiano

  • Cittadini Indiani che vivono in India
  • Cittadini Indiani residenti all’estero
  • Entrambi i genitori di origini indiane
  • Un genitore di origini indiane
  • Famiglie straniere

EFFA deve essere un ente no- profit, ad ogni modo non deve avere un obiettivo finanziario basato sulle adozioni in India internazionali.

Nessuna donazione deve essere fatta al RIPA ne dall’EFAA ne dalla famiglia adottiva.
Nessuna accordo sul numero di adozione in India deve essere siglato tra EFAA e RIPA.

Salvaguardia del minore

Nessun contatto tra i genitori adottivi e i genitori biologici sarà permesso.
RIPA dovrà mantenere la riservatezza sulle origini e sui genitori biologici.

Nessun Ente coinvolto nelle adozioni in India deve trarne profitto, ogni transazione monetaria deve essere accompagnata da ricevuta

Nessuna adozione può essere effettuata per contatto diretto dei genitori adottivi e ogni adozione in India deve passare attraverso Enti Autorizzati

Tutte le RIPA deve strettamente aderire alle regole etiche e lavorare per il migliore interesse dei minori come definito dalle Linee Guida e Dalla Convenzione dell’Aja 1993 per le Adozioni Internazionali.

EFAA con riferimento ad ogni minore deve inviare un rapporto di follow-up, contenente una fotografia recente un anamnesi e una relazione psicologica del minore, su base semestrale per 2 anni; copia del documento legale che sancisce il termine dell’iter adottivo.